Intelligenza artificiale nel digital asset management

Intelligenza artificiale nel digital asset management Il digital asset management utilizza l’AI e l’apprendimento automatico per taggare automaticamente immagini e video con keyword pertinenti. La gestione dei metadati dell’asset digitale è decisiva per rendere le risorse ricercabili e quindi utilizzabili. Il software DAM MomaPIX offre degli strumenti di supporto per consentire di uniformare in maniera automatica i metadati del materiale multimediale, dando coerenza alle immagini e ai video dell’archivio digitale.

Tagging e keywording automatico di immagini e video

tagging e keywording automatico di immagini e video Il software DAM MomaPIX ti permette di classificare automaticamente le immagini e i video dell’archivio digitale con le parole chiave più idonee, sfruttando tecnologie quali l’image recognition, l’OCR (Optycal Character Rekognition) e il machine learning. In particolare, l’AI del digital asset management si avvale di:

  • Tagging automatico: È possibile identificare migliaia di oggetti (ad esempio, un albero, una casa, una scrivania) e scene (ad esempio, un parcheggio, un ufficio, una città). In caso di analisi di video, è possibile anche identificare attività specifiche, ad esempio "parlare al telefono" o "giocare a tennis".
  • Riconoscimento facciale e machine learning: si può identificare una persona in una foto o in un video usando un repository privato di immagini di volti. L'identità può anche essere verificata analizzando un volto tramite il confronto delle immagini che hai memorizzato.
  • Rilevamento del testo nelle immagini: l’AI integrata nel software DAM MomaPIX legge anche i testi distorti o poco chiari per catturare informazioni come testi su schermo e sull'imballaggio di un prodotto, nomi di negozi e targhe automobilistiche.

Il keywording automatico nel digital asset management comporta un gran risparmio di tempo e risorse rispetto alla compilazione manuale dei metadati dei singoli contenuti e può essere utilizzato in autonomia o a supporto dell’attività svolta dal personale incaricato

Automazione nella gestione dei metadati dell’asset digitale

Automazione nella gestione dei metadati dell’asset digitale Il software DAM MomaPIX offre diversi strumenti di automazione nella gestione dei metadati.

In primo luogo, favorisce l’uniformità del linguaggio utilizzato per descrivere l’asset digitale, con le tassonomie, la scelta di termini dal vocabolario controllato e la mappe di importazione dei metadati. Le mappe di importazione dei metadati definiscono fino a 3 corrispondenze di dati da prendere in considerazione per un corretto keywording, in modo tale che, anche se non tutti gli utenti hanno classificato immagini e video nello stesso modo, il software DAM riorganizzi i dati in linea con la strategia digitale definita. Altrettanto utile l’automazione di alcune azioni di gestione dell’asset creativo in funzione dei metadati, dei nomi dei file o del fornitore. Consente infatti di intercettare i file ricevuti via FTP o caricati via web e modificarne/aggiungere i metadati e/o attivare delle azioni sui file stessi, come la distribuzione automatica dei file a determinati utenti oppure la creazione di un archivio riservato per un utente o gruppo.