Integrazione del digital asset management tramite API

Integrazione del digital asset management tramite API

Il software DAM MomaPIX mette a disposizione le API per eventuali società terze che volessero interfacciarsi con il software e sviluppare una propria applicazione, o integrare l’offerta del digital asset management all'interno di un altro servizio. Le API possono aiutare le organizzazioni a raggiungere gli obiettivi della strategia digitale, in quanto estendono le funzionalità del digital asset management. Gli sviluppatori possono connettersi agli endpoint del DAM per creare integrazioni personalizzate che collegano le risorse digitali con strumenti di produttività e soluzioni desktop già adottate dall’azienda.

Importanza delle API nel software DAM

Integrazione del digital asset management tramite API

Le API sono componenti importanti in un software DAM. Sebbene la maggior parte delle soluzioni di gestione degli asset digitali disponga di una vasta libreria di integrazioni pronte all'uso, è quasi impossibile integrarle all'istante con ogni piattaforma. Capiamo bene che cos’è un’API. API sta per ''Application Programming Interface'' e consente agli sviluppatori di sfruttare il codice già incorporato in una determinata piattaforma ed eseguire un'azione senza dover riscrivere il codice esistente. Gli sviluppatori interni espongono ''endpoint'' nell loro prodotto per consentire agli sviluppatori esterni di collegarlo ad altre piattaforme. Forniscono quindi un elenco di operazioni che gli sviluppatori possono utilizzare per eseguire determinate azioni e spiegano i requisiti di linguaggio (script) per la piattaforma. Con le API del software DAM MomaPIX gli sviluppatori non hanno bisogno di sapere il ''come'' di un'azione, devono solo sapere come connettersi ad essa. Ciò riduce significativamente la quantità di codice che uno sviluppatore deve creare, impedisce la duplicazione dei processi di dati e migliora la coerenza tra le piattaforme.

Usi comuni delle API nel digital asset management

Integrazione del digital asset management tramite API

Le API consentono di accedere a una varietà di funzioni DAM da altre piattaforme, per creare un'esperienza d’utilizzo nello stesso ambiente per gli utenti. Le capacità di un’API sono praticamente infinite, qui sotto elenchiamo alcuni usi comuni delle API nel digital asset management:

  • Ricerca avanzata integrata tramite API: permette di trovare le risorse digitali utilizzando funzionalità di ricerca a livello aziendale, come filtri avanzati e tag generati dall'AI, all'interno di altri strumenti di produttività.
  • Caricamento rapido: il trasferimento di nuovi asset sul software DAM può avvenire direttamente dal desktop o da un'altra applicazione, mappando i metadati pertinenti.
  • Gestione lightbox: crea, elenca e condividi i tuoi lightbox da un'altra piattaforma.
  • Distribuzione delle risorse: fornisce un facile accesso alle risorse da altre piattaforme e consente varie azioni, come download, condivisione, controllo delle versioni e trasformazione.
  • Pubblicazione diretta: per creare collegamenti incorporati o caricare le risorse digitali in altre piattaforme di pubblicazione.
  • Creazione di report: consente di creare report personalizzati in base alle informazioni tracciate all'interno del digital asset management.
  • Gestione utenti: permette di creare nuovi gruppi di utenti ed aggiungere, eliminare o modificare gli utenti del digital asset management all'interno di altre piattaforme, come la soluzione aziendale di gestione dell'identità e degli accessi.