La storica azienda ticinese Foto Garbani ci racconta come ha saputo adattarsi ai cambiamenti di mercato

L’azienda

Foto Garbani è un’azienda a conduzione familiare nata a Locarno nel 1928, con un piccolo negozio e laboratorio bianco e nero. Oggi conta 3 filiali ed impiega una decina di collaboratori.

Abbiamo parlato con Prisca Garbani di come l’agenzia si sia evoluta in questi oltre 90 anni di attività.

Di cosa si occupa principalmente Foto Garbani?

“Il nostro campo d’azione spazia dall’esecuzione delle fotografie per eventi sportivi e manifestazioni alle foto per eventi privati come anniversari, matrimoni, battesimi, comunioni, cresime o ritratti di famiglia. Eseguiamo anche servizi fotografici per alberghi, ristoranti e per i quotidiani locali.”

Un’attività davvero intensa e diversificata…

“Effettivamente copriamo a 360 gradi le richieste che ruotano intorno alla fotografia.

Nei nostri negozi è possibile acquistare i prodotti Canon, Nikon, Sony, Leica, Olympus e Panasonic. Proponiamo anche corsi di fotografia.

Inoltre, nel corso degli anni abbiamo ingrandito il nostro archivio di fotografie d’epoca acquistando vari archivi fotografici presenti in zona.”

E’ raro trovare aziende quasi centenarie così radicate sul territorio, qual è la ricetta del vostro successo?

“La passione per la fotografia è indispensabile ma non sufficiente.

Per un business duraturo, bisogna investire in formazione (abbiamo al momento 4 apprendisti) e sapersi adattare ai cambiamenti di mercato.”

Il mercato della fotografia è stato rivoluzionato dall’evoluzione tecnologica. Come siete riusciti a non esserne travolti?

“Per non affondare, l’onda va cavalcata. Noi abbiamo sfruttato il treno della tecnologia offrendo ai nostri clienti servizi più efficienti.

Nell’ultimo anno abbiamo anche avviato una partnership con MomaSoft, utilizzando il loro software di digital asset management MomaPIX per la gestione del nostro archivio fotografico e la vendita di foto online”.

In che modo MomaPIX sta supportando il vostro business?

“MomaPIX ci sta dando una marcia in più per il nostro e-commerce di foto, in particolare per quanto riguarda gli eventi sportivi. Sfruttando la tecnologia OCR (Optical Characters Rekognition) che permette il riconoscimento dei testi nelle immagini, il software è in grado di riconoscere il numero dei pettorali e di inserirli automaticamente come keyword associate a tutte le foto caricate sull’archivio MomaPIX.”

Quali benefici avete ottenuto dal riconoscimento automatico dei testi nelle immagini?

“Innanzitutto, tanto risparmio di tempo per noi dell’agenzia, che non dobbiamo più mettere manualmente uno ad uno i numeri di pettorale.

Di conseguenza, i nostri clienti attendono meno tempo per avere le foto disponibili online: se prima ci voleva il lavoro di due giorni di 5-6 persone, ora dopo qualche ora i partecipanti alle gare trovano già le foto caricate sul nostro sito MomaPIX e possono acquistarle.”

Che riscontro avete avuto dai vostri clienti rispetto a quest’ innovazione?

Non riceviamo più chiamate dai clienti che dicono di non trovare le loro foto! Ora tutto quello che separa i clienti dall’acquistare le foto, nel caso degli eventi sportivi, è la digitazione del numero di pettorale. La ricerca delle foto è semplificata, in quanto i clienti hanno una visione d’insieme di tutte le loro foto. Prima dovevano effettuare diverse ricerche in base ai fotografi che scattavano nei vari momenti della gara (partenza, percorso, arrivo).

I nostri clienti sono contenti del miglioramento del nostro servizio di e-commerce ed acquistano più volentieri.”

In quali contesti l’e-commerce ha maggior successo?

“Praticamente in tutti. Anche per quanto riguarda gli eventi come Comunioni e Cresime, la maggior parte dei clienti preferisce ormai acquistare le foto online invece che passare in negozio. Il giorno dell’evento forniamo le credenziali per l’accesso all’archivio riservato che sarà disponibile sul nostro sito MomaPIX entro poche ore, in modo che possano visualizzare le foto solamente gli utenti in possesso della password.

La tendenza che riscontriamo è quella di acquistare il file digitale invece che la stampa. Contiamo infatti nei prossimi anni di incrementare sempre più la vendita online.”

Oltre all’e-commerce, offrite anche il servizio di stampa immediata?

“In realtà per noi l’e-commerce è molto più efficace della stampa immediata. Se vendi foto sul momento, si crea la fila di gente che deve sceglierle e si perde più tempo. Con l’e-commerce invece, i clienti possono scegliere in tranquillità tutte le foto che preferiscono.

Altro contesto in cui la vendita online è da preferire a quella face-to-face è quello delle gare ippiche. I nostri clienti possono acquistare in tempo reale le foto dallo smartphone, senza dover lasciare la postazione da cui stanno seguendo le gare.”

Ci sono altre innovazioni che vi hanno permesso di incrementare le vendite?

“Oltre all’OCR, di cui siamo veramente entusiasti, stiamo traendo un bel vantaggio dall’introduzione di banner pubblicitari prima del download gratuito delle foto di alcuni eventi. In questo caso, invece di vendere tramite e-commerce, facciamo un accordo con l’organizzatore dell’evento e mettiamo a disposizione sul nostro sito MomaPIX tutte le foto per il download gratuito. Prima di poter scaricare il file, l’utente visualizza un pop up con dei banner pubblicitari.”

Quali benefici vi stanno portando i banner pubblicitari?

“Questo meccanismo consente agli organizzatori degli eventi di trovare più facilmente degli sponsor e a noi di non assumere il rischio di coprire un evento e vendere poche foto. Insomma sono tutti contenti: l’organizzatore dell’evento viene pagato dallo sponsor, noi dall’organizzatore dell’evento e l’utente finale scarica gratuitamente le sue foto.”

In conclusione, l’utilizzo di tecnologie al passo coi tempi è fondamentale per avere un business duraturo di successo e rendere i propri clienti soddisfatti.

Per Foto Garbani, un partner tecnologico all’altezza si è rivelato l’arma in più per incrementare le vendite.